La cultura è servita! Associazione culturale MEDEA con
CUCINA ITALIANA SENZA FRONTIERE

divulgatori enogastronomici ed ispettori del gusto in campo, a promuovere e documentare sul territorio

Il Bocuse d’Or è la competizione mondiale di alta cucina ideata nel 1987 dal padre della Nouvelle Cuisine Paul Bocuse per promuovere il valore e la professionalità dei cuochi. Per la prima volta nel Sud Europa, in Italia, in Piemonte, nel 2018 la selezione europea del Bocuse d’Or sarà a giugno a Torino in un grande evento riservato a gastronomi, foodies e innamorati del buon cibo.

Giunto alla terza edizione, Gourmet Expoforum 2018 diventerà biennale e ospiterà le finali europee di Bocuse d’Or, la più prestigiosa competizione gastronomica ‘live’ per giovani chef di talento. La sfida vedrà 20 chef in rappresentanza di altrettanti paesi contendersi il titolo continentale, aggiudicandosi inoltre la partecipazione alla successiva gara mondiale del 17° Bocuse d’Or, in programma a Lione a gennaio 2019.

Ecco tutti i concorrenti che parteciperanno alla selezione europea del concorso gastronomico l’11 e il 12 giugno all’Oval Lingotto di Torino: venti, ma sono solo dieci i posti per accedere alla finale di Lione. Gli chef assistiti dai loro commis per dimostrare la loro abilità dovranno sostenere due prove della durata. e sotto lo sguardo attento del loro coach, dovranno sostenere due prove della durata complessiva di 5 ore e 35 minuti. Per aumentare il livello della sfida ed equilibrarla, i concorrenti dovranno utilizzare alcuni ingredienti specifici.

Per la prova al piatto ogni concorrente dovrà realizzare la preparazione di 15 piatti individuali utilizzando, per la prima volta nella storia del concorso, due ingredienti ufficiali molto semplici, ma inaspettati: Formaggio Castelmagno DOP, fornito dal Consorzio Tutela del Formaggio Castelmagno DOP e uova.

Gli chef inoltre dovranno realizzare un vassoio sempre usando prodotti piemontesi di alta qualità: Riso S. Andrea DOP della Baraggia Biellese e Vercellese, Filetto di Vitellone Razza Piemontese e animelle di vitello.

Oltre a questi prodotti obbligatori, i candidati dovranno scegliere gli altri ingredienti, verdure, erbe e spezie dal Mercato Metro (fornitore ufficiale del Bocuse d’Or) che sarà presente al salone Gourmet mettendo a disposizione oltre 80 prodotti per rendere le ricette degli chef eccezionali. Ai candidati sarà anche imposto di scegliere almeno un prodotto Slow Food.

La finale mondiale del Bocuse d’Or si terrà a Lione il 29 e 30 gennaio 2019 durante la fiera Sirha.

La medaglia d’oro è andata al norvegese Christian André Pettersen, quella d’argento allo svedese Sebastian Gibrand, il bronzo al danese Kenneth Toft-Hansen.